Tre-giorni delle famiglie-sintesi

      A conclusione della tre giorni delle famiglie ci fa piacere condividere con voi la gioia per le  meraviglie che il Signore ha compiuto ne      l cuore di tanti sposi guarendo le loro ferite e riaccendendo  la carità coniugale per mezzo dello Spirito. La partecipazione è stata numerosa, circa 150 coppie di sposi, 90 bambini e, dono davvero grande, diversi sacerdoti.  La predicazione di Don Mario Cascone,  ricca nei contenuti ed efficace nel modo, ha saputo entrare nella concretezza della vita quotidiana declinando in modo semplice concetti teologici elevati, grazie anche alla lunga esperienza pastorale. Don Mario, del resto, ha accompagnato il Ministero di evangelizzazione della famiglia fin dai suoi primi passi anche a livello nazionale, animando le settimane di formazione a Loreto.

Un dono grande dello Spirito è la fraternità che lega tutte le coppie dell’equipe regionale che hanno svolto il proprio servizio con generosità e sollecitudine per venire incontro ai fratelli e consentire loro una serena partecipazione a tutti i momenti del corso.

Il compito di questo ambito di evangelizzazione, naturalmente,  non può esaurirsi solo nella tre giorni, c’è bisogno di consolidare il cammino e la spiritualità coniugale perché la grazia del sacramento continui a portare frutti abbondanti non solo all’interno delle famiglie  ma anche nei gruppi dove esse sono chiamate a vivere il loro servizio, a costruire unità e ad annunciare il “vangelo del matrimonio. Il ministero coniugale non  può essere considerato alla stregua di altri ministeri che, come sappiamo, nascono da un carisma e possono essere momentanei e occasionali, perché esso scaturisce da un sacramento ed ha carattere strutturale nella Chiesa perché ordinato all’edificazione della Chiesa stessa.

Salvatore Martinez in una lettera inviata ai coordinatori dei gruppi nel 2011 ha affermato che “ i giovani e famiglie sono una risorsa per i gruppi e rappresentano il futuro più certo del RnS, la loro forza carismatica è tutta da valorizzare perché il Rinnovamento si rinnovi e moltiplichi la sua presenza nella Chiesa e nella società”.

Per questa ragione è necessario che in tutti i gruppi le famiglie siano aiutate a scoprire  la spiritualità loro propria, a viverla dentro il carisma del Rinnovamento e a metterla a servizio non solo del Rinnovamento ma  della Chiesa intera.

Filippa e Gino Passarello

 

Potrebbero interessarti anche...